L'Osservatorio tecnologico per i beni e le attività culturali (OTEBAC) è un centro del Ministero per i Beni e le Attività culturali, per monitorare e sostenere gli istituti culturali nella realizzazione dei siti web e per una corretta digitalizzazione e accessibilità dei contenuti.
In evidenza

logo MiBACT logo_iccu

CONFERENZA NAZIONALE

1986-2016: 30 anni di Biblioteche in rete

Roma, 1° APRILE 2016

Sala conferenze della
 Biblioteca nazionale centrale di Roma

Il Servizio bibliotecario nazionale (SBN), la rete cooperativa delle biblioteche italiane promossa dal MiBACT, in accordo con le Regioni e le Università e coordinata dall'ICCU, ha compiuto 30 anni: dal 2 gennaio del 1986, giorno in cui il servizio è entrato in funzione con il primo Polo della Biblioteca nazionale centrale di Firenze, oggi la rete riunisce 97 poli e 5.863 biblioteche statali, di enti locali, universitarie e private, configurandosi come una grande infrastruttura di servizi per l’accesso e la fruizione del patrimonio bibliografico italiano, utilizzata a fini di ricerca e informazione da oltre 380.000 utenti al giorno, in Italia e dall'estero.

Il successo di SBN si basa su un modello cooperativo interistituzionale che vede il coinvolgimento dello Stato, delle Regioni, delle Università, cui partecipano il MIUR, l’ANCI e l’UPI, l’AGID rappresentati nel Comitato nazionale di Coordinamento, che stabilisce le linee di gestione, di sviluppo e aggiornamento del sistema.

La ricorrenza rappresenta l'occasione per rilanciare le aspirazioni e i valori che hanno caratterizzato la nascita di SBN e per inaugurare un percorso di riflessione e discussione, con chi in SBN lavora e con chi non ne fa ancora parte, per estendere e potenziare una grande rete nazionale di cooperazione e di accesso all'informazione e al patrimonio culturale.

La Conferenza vuole sensibilizzare l'opinione pubblica sul valore dei servizi cooperativi nazionali per la conoscenza, lo sviluppo e la valorizzazione della cultura italiana e offrire un primo punto di partenza alle Regioni, alle Università, alle biblioteche pubbliche, alle associazioni professionali e istituti culturali pubblici e privati per organizzare, nel corso di quest'anno, eventi, seminari, incontri di studio e riflessione distribuiti sul territorio.

Verranno intanto presentate le prime idee per attività da realizzarsi sui territori da parte delle istituzioni che sono state e sono importanti punti di riferimento per lo sviluppo di SBN, e le linee di azione dei Gruppi di lavoro recentemente costituiti dall'ICCU per riflettere sull'architettura di SBN, sulle nuove infrastrutture per il patrimonio bibliografico e digitale e su nuove politiche per l’accesso ai servizi.

Un nuovo appuntamento, a fine anno, presenterà i risultati complessivi delle discussioni e degli studi per lo sviluppo della rete, e gli obbiettivi concreti a breve e medio termine.

INFORMAZIONI, PROGRAMMA E CEDOLA DI REGISTRAZIONE

RSS