L'Osservatorio tecnologico per i beni e le attività culturali (OTEBAC) è un centro del Ministero per i Beni e le Attività culturali, per monitorare e sostenere gli istituti culturali nella realizzazione dei siti web e per una corretta digitalizzazione e accessibilità dei contenuti.
In evidenza

Logo presidenza UE 2014

Roma, 13-14 novembre 2014

CONFERENZA INTERNAZIONALE

Infrastrutture di ricerca e infrastrutture per il patrimonio culturale

in cooperazione con il progetto europeo ARIADNE
e la Biblioteca nazionale centrale di Roma
Viale Castro Pretorio 105, Sala Conferenze

La conferenza internazionale mira ad evidenziare come la collaborazione avviata tra le i fornitori di Infrastrutture digitali e le Infrastrutture di ricerca, operanti nel settore dei Beni Culturali possa rispondere alle sfide globali attraverso una maggiore integrazione delle infrastrutture di dati e a nuove metodologie di ricerca nel campo del patrimonio culturale.

Verrà fornita una panoramica dei principali aspetti strategici, scientifici e organizzativi collegati allo sviluppo di comunità multidisciplinari virtuali di ricercatori e esperti del patrimonio culturale, analizzando le potenzialità e i servizi offerti dalle Infrastrutture digitali per rafforzare la cooperazione internazionale della ricerca con una visione aperta e interdisciplinare.

CONSULTA IL SITO DELLA CONFERENZA PER INFORMAZIONI, PROGRAMMA


Bozza Raccomandazioni per le istituzioni culturali su Patrimonio culturale digitale e turismo

Un gruppo di lavoro istituito all'interno del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo sta redigendo delle raccomandazioni per le istituzioni culturali su "Patrimonio culturale digitale e turismo".

Esperti sul tema sono invitati a inviare suggerimenti o commenti entro il 10 settembre 2014 all'indirizzo otebac@beniculturali.it [Oggetto: Raccomandazioni turismo]. Accedi alla bozza.

News

17/11/2014

Recepimento direttiva opere orfane

Con il decreto legislativo 10 novembre 2014, n. 163, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, serie generale, n. 261 del 10 novembre 2014, è stata attuata la Direttiva 2012/28/UE su taluni utilizzi consentiti di opere orfane. Il provvedimento entra in vigore il 25 novembre 2014.Leggi

RSS